Fortinet Security Fabric offre scalabilità cloud-grade, visibilità e controllo con performance e capacità carrier-grade per proteggere le reti 4G, i servizi IoT e la piattaforma 5G in evoluzione

Fortinet, leader mondiale nelle soluzioni di cybersicurezza integrate e automatizzate, annuncia funzionalità estese per proteggere la strada verso il 5G con la sua ampia gamma di soluzioni per reti core mobile e infrastrutture cloud, tra cui la tecnologia SPU virtuale e sistemi avanzati di sicurezza ad alte prestazioni. Con la promessa di velocità di connessione più elevate, connettività su ampia scala e nuove opportunità di profitto, il 5G avrà un profondo impatto sulla mobilità e sulla trasformazione digitale. Fortinet si trova in una posizione unica per offrire ai suoi clienti sistemi avanzati di sicurezza e prestazioni che forniscono funzionalità carrier class, rapida scalabilità, visibilità approfondita e controllo granulare per proteggere le infrastrutture core mobile, cloud edge e IoT.

Opportunità e rischi del 5G

L’avvento del 5G estenderà la connessione digitale a pressoché ogni aspetto della nostra vita. In molti dei casi di utilizzo, per certi versi futuristici, come per i veicoli autonomi, le esperienze immersive di AR/VR, le smart city, la latenza ultra-bassa, l’ampiezza e la velocità di banda, la fornitura è stata il pezzo mancante del puzzle. Ormai da anni, l’interconnessione mobile di tutte queste parti sembrava inevitabile, eppure la massiccia densità di connessioni, tutte con una velocità adeguata, latenza e servizi correlati, era rimasta finora irrealizzabile in tutti i, finora limitati, test teorici.

Con il 5G e gli imminenti progressi dell’ordine di grandezza e in termini di ampiezza di banda, connessione e possibilità di utilizzo, c’è un’opportunità per l’innovazione end-to-end nel momento in cui l’infrastruttura mobile si trasforma in una piattaforma e un catalizzatore per la creazione di valore e l’innovazione dei servizi. Più che mai, i fornitori di rete mobile diventeranno abilitatori di business in sicurezza. Ad esempio, i service provider avranno nuove opportunità di generare profitti nell’IoT, come l’automazione nel settore manufacturing, telemetria industriale, sistemi di risposta alle emergenze, chirurgia robotica, streaming video 4K UHD e altro ancora. Tuttavia, queste innovazioni porteranno anche a un corrispondente aumento di potenziali denial of service, minacce avanzate e altre forme di attacco informatico sull’infrastruttura core di rete stessa.  La sicurezza è imperativa per proteggere e gestire l’evoluzione delle reti mobili 4G e le nuove 5G. Questi nuovi casi di utilizzo dei servizi necessitano di una serie di funzionalità oltre a un firewall stateful, con capacità e affidabilità tali da soddisfare gli obiettivi SLA (service level agreement) in termini di tempistiche e qualità dell’esperienza.

Funzionalità 5G estese di Fortinet

Fortinet offre soluzioni di sicurezza strategiche specificamente progettate per affrontare le sfide uniche che gli operatori devono affrontare nella migrazione delle loro core network per fornire servizi mobili 4.5G e 5G. Offre la possibilità di creare un framework di sicurezza che aiuta a ottimizzare i costi di lancio e di gestione di nuovi servizi e opportunità di profitto, mitigare le minacce avanzate e a raggiungere gli obiettivi in termini di livello di servizio. I service provider possono realizzare tutto ciò sfruttando la sicurezza avanzata e i sistemi ad alte prestazioni di Fortinet che offrono agli operatori mobili una migliore visibilità attraverso analisi complete e correlate, la capacità di contrastare complesse minacce di sicurezza interne ed esterne che incidono su infrastrutture e servizi di rete su larga scala.

La piattaforma di sicurezza Fortinet offre ai provider di servizi 5G:

  • Protezione avanzata per reti core mobile e telco cloud: abilitate dalla tecnologia Virtual SPU di Fortinet, le funzionalità FortiGate Virtual Network Functions (VNFs) offrono significativi aumenti delle prestazioni di sicurezza delle applicazioni grazie a innovative ottimizzazioni dell’elaborazione della sicurezza e alle più recenti tecnologie di packet processing. Le VNF hanno anche un footprint ridotto, si avviano in pochi secondi e richiedono meno spazio di archiviazione, consentendo ai service provider di proteggere le proprie reti virtuali e la piattaforma cloud in modo conveniente. Inoltre, la serie di firewall di nuova generazione FortiGate 7000 5G-ready con accelerazione SPU offre ai carrier funzionalità di sicurezza con SSL inspection e protezione delle applicazioni leader del settore per una sicurezza inline totale. Insieme, queste soluzioni Fortinet offrono la migliore scalabilità e capacità del settore per proteggere le infrastrutture 5G da sofisticati attacchi a livello di applicazione e massicci volumi di attacchi DoS provenienti dall’esterno o dall’interno della rete core mobile o telco.
  • Agilità e sicurezza: Fortinet offre ampia integrazione di ecosistemi con i principali fornitori NFV e SDN per l’infrastruttura virtuale. Per garantire la sicurezza end-to-end con servizi 5G innovativi come il network slicing e il multi-access edge computing (MEC), le VNF devono essere fornite in maniera dinamica, istanziate rapidamente e disponibili ovunque necessario sulla rete. Per una distribuzione efficiente e agile e l’utilizzo di queste risorse di sicurezza, Fortinet offre integrazioni con provider di piattaforme NFV come Lenovo, NFV orchestration (MANO) di Amdocs, Ericsson, Ciena, UBiqube, NoviFlow e controller SDN come VMware NSX, Nokia Nuage, Cisco ACI e NoviFlow. 
  • Ampia visibilità e controllo per i servizi IoTsu edge cloud: I dispositivi IoT su ampia scala sono generalmente basati su sistemi operativi leggeri, che offrono funzionalità di sicurezza minime, pertanto sono vulnerabili agli attacchi di hijacking e botnet. Per rimuovere i rischi di business, i dati di questi endpoint e dei dispositivi stessi richiedono una protezione completa. Inoltre, i service provider che offrono servizi IoT tramite una piattaforma cloud devono garantire l’isolamento multi-tenant, la sicurezza di macchine virtuali e/o container e la protezione delle applicazioni web. Fortinet FortiGate NGFW VNF e FortiWeb WAF VNF proteggono la piattaforma cloud edge. FortiSIEM fornisce visibilità completa attraverso analisi di sicurezza correlate e visibilità completa per monitorare i dispositivi IoT, mentre FortiGate ha la capacità di apprendere e profilare tutti i dispositivi connessi e applicare un controllo granulare su diverse classi di IoT.

“Con il 5G, l’innovazione end-to-end dell’infrastruttura mobile continuerà a trasformarsi in una piattaforma e un catalizzatore per la creazione di valore e l’innovazione dei servizi. Nel corso di questa trasformazione, la comprovata architettura e le soluzioni di sicurezza di Fortinet offrono sicurezza avanzata per molteplici casi d’uso LTE, LTE-A e 5G per aiutare a proteggere l’infrastruttura mobile – dal Radio Access Network (RAN) al cloud telco – e offrire ai clienti prestazioni carrier-grade e capacità con scalabilità, visibilità e controllo cloud-grade.” ha dichiarato John Maddison, Executive Vice President, Products and Solutions, Fortinet

“La collaborazione tecnologica strategica di Lenovo con Fortinet – focalizzata sull’integrazione dell’offerta della piattaforma NFVi ottimizzata per le prestazioni di Lenovo e l’impareggiabile sicurezza di Fortinet – offre una soluzione integrata agile, flessibile e sicura per soddisfare le esigenze in continua evoluzione dei Communications Service Providers”. ha commentato Charles Ferland, vice president e general manager, Telco di Lenovo Data Center Group.

“In qualità di partner dell’alleanza tecnologica Fortinet Fabric-Ready e come leader nella multidomain orchestration, siamo entusiasti di unirci a Fortinet per aprire la strada alle architetture 5G e MEC (Mobile Edge Compute) sicure. La soluzione congiunta di UBiqube e Fortinet consente l’inserimento e l’automazione delle migliori funzionalità di sicurezza per qualsiasi servizio istanziato rispetto al nuovo paradigma 5G, come l’IoT o M2M, a beneficio dei nostri clienti enterprise e dei service provider.” ha dichiarato Nabil Souli, CEO di UBiqube.